Non so voi, ma io ho una propensione per portare gli ombrelli a fare le passeggiate quando c’è il sole… Quando penso che pioverà, non succede mai; quando invece piove a dirotto, è la volta buona che non ho con me un ombrello! E semmai dovessi averlo, state sicuri che sarebbe rotto! Sì, perché ho anche una forte propensione a rompere gli ombrelli o dimenticarli in giro.

È un vero peccato buttare gli ombrelli, perché aggiustandoli potrebbero servire ancora. Una volta c’era l’ombrellaio, che arrivava all’alba per il suo giro di riparazioni svegliando tutti di soprassalto con il suo bel megafono. Magari qualcuno di voi se lo ricorda ancora.

Oggi invece gli ombrelli non si riparano più: sono diventati “usa e getta” come fossero fazzoletti di carta! Sapete che smaltire ombrelli non è poi così semplice? Non esiste ancora alcun tipo di raccolta differenziata per questi oggetti costruiti con materiali molto diversi fra loro, e nessuno, prima di buttarli, si mette a smontarli per destinare le varie parti agli appositi contenitori.

Nonostante mi appassioni molto il bricolage, neanch’io sono riuscito a riparare l’ultimo ombrello che ho rotto, ma ho pensato a come poterlo riutilizzare smontandolo pezzo per pezzo.

Ad esempio dal manico ho ricavato un originale appendiabiti… ma non solo: con il tessuto e i raggi ho realizzato un bel portariviste! Mamma Evelina era felicissima!

Ma la tela dell’ombrello si può trasformare in tantissime altre cose, basta un po’ di dimestichezza con il taglio e cucito e un pizzico di fantasia per riciclare questo tessuto, soprattutto perché è impermeabile. Pensate ad esempio ad un bel cappottino per il vostro cagnolino, non è un’idea strepitosa?

Ora, provate a contare quanti ombrelli ogni anno comprate e rompete (fosse anche uno solo) e moltiplicatelo per ogni abitante della vostra città. Poi pensate a tutte le città del mondo… Quanti ombrelli, e quindi quante tonnellate di rifiuti non differenziati, si potrebbero risparmiare?

Credo che questo piccolo sforzo in favore dell’ambiente si possa anche fare, che dite? Quindi alla domanda “Dove butto gli ombrelli rotti?” rispondo… Non buttateli, ma riciclateli!

Papà Bricolino